1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Bando prt. n. 18829 del 05 agosto 2009
G.U. n. 187 del 13/08/2009

 

Anthurium

Pianificazione energetico-ambientale ed economica in serra: applicazione della rigenerazione con utilizzo di energia termo solare in Anthurium
Approvato con D.M. 18350/7818/09 del 3 agosto 2009

Importo totale € 295.714,00 - Contributo concesso € 207.000,00 pari al 70% della spesa ammessa


SOGGETTO PROPONENTE

Impresa: F.lli Oliviero S.S. - Torre del Greco (Napoli), specializzata nella produzione di Anthurium da fiore reciso.

 

COORDINATORE DEL PROGETTO

Prof.ssa Stefania De Pascale - DIAAT Dipartimento di Ingegneria Agraria e Agronomia del Territorio, Università di Napoli Federico II

 

PARTNER COINVOLTI

Cattedra di Floricoltura del Dipartimento di Ingegneria Agraria e Agronomia del Territorio - Università degli Studi di Napoli Federico II. Coordinatore Prof.ssa S. De Pascale.
Dipartimento di Economia e Politica Agraria - Università degli studi di Napoli Federico II. Responsabile: Dott. Luigi Cembalo
Impresa: F.lli Oliviero S.S.- Torre del Greco (Napoli)

 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Nella produzione in serra di Anthurium da fiore reciso, la corretta gestione del microclima rappresenta una condizione indispensabile alla riuscita economica della coltivazione. In coltura protetta, la comune gestione dell'ambiente colturale tende a riprodurre le condizioni climatiche tipiche degli ambienti di origine, caratterizzate da 15-30°C e umidità relativa e parziale ombreggiamento. La gestione dei parametri ambientali incide in modo significativo sui costi energetici, sia di riscaldamento che di elettricità, che rappresentano, dopo quelli di manodopera, la principale voce di costo del bilancio aziendale. Nelle condizioni climatiche dell'Italia meridionale, aspetti critici della coltivazione in serra sono: la riduzione della produzione di steli fioriti nel periodo invernale determinata dalle difficoltà di effettuare il riscaldamento ai livelli ottimali per la coltura; il calo della qualità commerciale degli steli fioriti in periodo estivo causato dalle temperature elevate (40 °C) e dai ridotti livelli di umidità relativa; l'elevata incidenza di steli "ciechi" per fenomeni di aborto fiorale determinati da condizioni termiche, luminose e di umidità relativa sub-ottimali. Inoltre la corretta gestione del microclima incide più di ogni altro fattore produttivo sulla qualità degli steli fioriti di Anthurium.

 

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

Obiettivo generale del progetto è la valutazione di strategie innovative di controllo climatico in serra per la programmazione della produzione di Anthurium da fiore reciso. Le attività sono articolate in due linee parallele di ricerca:
Linea 1) Floricoltura: Definizione dei livelli ottimali dei parametri climatici in serra per la produzione di steli recisi di Anthurium; Individuazione di strategie innovative di controllo del regime termico a ridotto consumo energetico; Valutazione tecnica degli impianti per il controllo climatico (tradizionale e innovativo).
Linea 2) Analisi Economica, Analisi del mercato dell'Anthurium da stelo reciso; valutazione dell'efficienza d'uso delle risorse impiegate e dell'impatto ambientale delle diverse soluzioni adottate; ottimizzazione delle scelte di produzione in relazione alle dinamiche di mercato e alla struttura
dei costi di produzione delle soluzioni innovative individuate nella Linea Floricoltura; valutazione della convenienza degli investimenti per impianti per il controllo climatico tradizionali e innovativi.

 

RISULTATI RAGGIUNTI

L'attività nella prima fase è stata indirizzata alla realizzazione e alla messa a punto di un impianto pilota per il controllo climatico in serra (sistema di rigenerazione con utilizzo di energia termo solare costituito da pompe di calore e pannelli solari), all'analisi tecnica ed economica del ciclo produttivo aziendale e alla definizione di criteri per la riduzione dei consumi energetici e dei costi di produzione. Le prove sono in corso di svolgimento presso l'Azienda "Fratelli Oliviero" su piante di 4 varietà di Anthurium selezionate nel primo anno di ricerca tra quelle già presenti in azienda, per verificare l'effetto di diverse combinazioni dei livelli dei parametri ambientali in serra sulla velocità di crescita e sviluppo delle piante, sulla produzione e sulle caratteristiche qualitative degli steli recisi. Parallelamente si sta procedendo alla selezione di nuove cultivar su cui effettuare la ricerca e alla valutazione economica degli impianti e delle strategie per il controllo climatico. Il risultato atteso è la definizione dei parametri colturali e tecnologici per la messa a punto di modelli per il bilancio energetico della serra, al fine di progettare impianti di controllo del regime termico a ridotto consumo energetico.

 

AZIONI DI DIVULGAZIONE

De Pascale S., Paradiso R. 2012. Progetto MiPAF "Pianificazione energetico ambientale ed economica in serra: applicazione della rigenerazione con utilizzo di energia termo solare in Anthurium". Colture Protette, n.5: 82-85.
De Pascale S., Paradiso R. 2012. Coltivazione di Anthurium in serra. Colture Protette (in corso di stampa)

CONTATTI

Prof. Stefania De Pascale - DIAAT Università di Napoli Federico II
DIAAT Dipartimento di Ingegneria Agraria e Agronomia del Territorio, Università di Napoli Federico II SITO WEB