Piani di Settore
 

 


DIFE.NOC

Difficoltà di difesa del nocciolo
Affidamento doretto approvato con D.D. 27019 del 30/11/2010

Importo totale di € 250.000,00, contributo concesso € 247.500,00 pari al 99 % della spesa ammessa


SOGGETTO PROPONENTE

CRA PAV - Centro di Ricerca per la Patologia Vegetale

 

COORDINATORE DEL PROGETTO

Dr.ssa Lucia Donnarumma - CRA PAV

 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Stato dell'arte: la revisione comunitaria delle sostanze attive autorizzate per l'impiego in agricoltura e presenti sul mercato dal 1993, ha determinato una drastica riduzione di prodotti autorizzati per la difesa dalle principali avversità delle colture minori, tra queste ultime ricade anche il nocciolo.

Obiettivi e risultati attesi: non avendo più a disposizione molecole completamente risolutive, è cambiata la gestione della difesa, anche nell'ottica di un'agricoltura sostenibile ed integrata. Bisogna quindi far fronte alla necessità di avere a disposizione più molecole con spettri d'azione e momenti d'intervento differenti. Le necessità di difesa fitosanitaria per il settore sono emerse nell'ambito dei lavori del Tavolo di Filiera del Settore Corilicolo istituito presso il MiPAAF. Insieme ai tecnici regionali si è provveduto a dare un ordine di priorità alle prove da impostare sia in base all'interesse per molecola (es. nuova) che all'importanza dell'avversità (difficoltà di contenimento). Tra le avversità prese in considerazione dal progetto, gli acari, le cimici e la necrosi grigia sono risultate prioritarie.

 

OBIETTIVI E RISULTATI

In base alle indicazioni raccolte sono stati realizzati numerosi studi di efficacia, selettività e residui da parte dei Centri di Saggio, dopo aver predisposto opportuni protocolli di studio sulla base delle linee guida OEPP e del documento Lundehn. Il CRA-PAV, oltre al coordinamento dell'attività prevista dal progetto (programmazione degli studi, coinvolgimento delle Società di prodotti fitosanitari, dei Centri di Saggio che hanno effettuato le prove, valutazione dei protocolli di studio), ha effettuato studi residui in qualità di Centro di Saggio. Sugli acari sono state condotte prove di efficacia/selettività/residui con acequinocil, clofentezine, abamectina ed etoxazolo; contro le cimici prove residui con dimetoato e contro la necrosi grigia prove di efficacia/selettività con pyraclostrobin + boscalid.  In quest'ultimo caso l'iter si è già concluso con l'ottenimento dell'estensione d'impiego su nocciolo, pertanto attualmente è possibile utilizzare tali molecole anche sul nocciolo per la difesa dalla necrosi. Prosegue il confronto con i ministeri dell'Agricoltura e della Salute per un bilancio dell'attività svolta e per valutare possibili sviluppi futuri.     

 

CONTATTI

Dr.ssa Lucia Donnarumma - CRA PAV
 
BANCA DATI FITOFARMACI sul sito del MiPAAF

 

Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito