1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Bando D.D. 17188 del 4 novembre 2010
G.U. n. 15 del 20/01/2011
 


PI.S.I.

Piano strategico Integrato di valorizzazione, comunicazione e promozione dei territori della Nocciola Italiana 2011/2013
Approvato con D.D. 17306 del 14/09/2011

Importo totale di € 312.500,00, contributo concesso € 250.000.00 pari al 80 % della spesa ammessa


SOGGETTO PROPONENTE

Associazione Italiana Città della Nocciola

 

COORDINATORE DEL PROGETTO

Dr. Rosario d'Acunto - Associazione Italiana Città della Nocciola

 

PARTNER COINVOLTI

università

 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto mira alla valorizzazione delle produzioni di Nocciola di Giffoni IGP attraverso il miglioramento della qualità con l'applicazione di metodi d'identificazione e standardizzazione del processo produttivo ai fini della tracciabilità del prodotto da immettere al consumo. L'effetto atteso sarà di incrementare l'adesione delle aziende alla produzione certificata IGP.
Si approccerà all'ideazione e sperimentazione di un nuovo prodotto trasformato a base di Nocciola di Giffoni destinato al consumo diretto, il cui gradimento sarà testato e valutato in occasione di eventi enogastronomici e culturali cui si parteciperà per valorizzare la nocciola, il suo consumo, il territorio dei Picentini e del Salernitano in generale.
Le attività di ricerca, partendo dalla caratterizzazione della nocciola Tonda di Giffoni, evidenzieranno le proprietà salutistiche e dietetiche del prodotto a base di Tonda di Giffoni.

 

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

La Nocciola di Giffoni IGP deve puntare sulla qualità e per fare questo occorre creare le condizioni per motivare un accordo tra l'intera filiera corilicola, il mondo imprenditoriale locale e il mondo dell'Università e della ricerca, concertando azioni atte a valorizzare e a divulgare le qualità specifiche del prodotto.
La Nocciola di Giffoni IGP è prodotta sui Monti Picentini, in provincia di Salerno, e interessa un territorio in cui sono presenti anche altre produzione tipiche che hanno ottenuto un riconoscimnto comunitario di qualità (Olio extravergine DOP Colline Salernitane, Limoni di Amalfi IGP, Fico bianco del Cilento DOP).
Il tema del Miglioramento della qualità del prodotto nocciola, previsto dalla lettera c dell'art.4 del bando, è affrontato nella fase di post raccolta implementando una standardizzazione di questa fase del processo produttivo finalizzata alla rintracciabilità del prodotto. In tale modo si potrà tracciare e facilmente dimostrare l'impiego di prodotti antiparassitari, e sarà possibile procedere all'individuazione e alla formazione di lotti di prodotto idonei alla certificazione I.G.P..
L'effetto ottenibile potrà essere anche quello di contrastare frodi commerciali.
Le iniziative di marketing, di cui alla lettera d) dell'art.4 del bando saranno intraprese in uno allo studio e alla realizzazione di nuovi prodotti destinati al consumo diretto a base di Nocciola di Giffoni IGP, sollecitando ad intraprendere attività in sinergia di filiera con accordi tra produttori, trasformatori ed utilizzatori dei prodotti a base di nocciola. Il ruolo della ricerca sarà fondamentale per la caratterizzazione della Nocciola Tonda di Giffoni e dei prodotti a base di nocciola.

 

CONTATTI

Associazione Italiana Città della Nocciola
Dr. Rosario d'Acunto - Associazione Italiana Città della Nocciola