1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Torna ai risultati della ricerca

Carolea

Accessione: Olviva - CAL 01
Centro di Moltiplicazione: UNIBA
Provvedimento di iscrizione e data: Approvato il 25 marzo 2011
Termine di validità dell'iscrizione: 25 marzo 2041
Indicazione di privativa o marchio protetto: OEU 0146
Costitutore: UNIBA - CRSA
Destinazione Produttiva: Cultivar a duplice attitudine

Zone di produzione

Calabria: Catanzaro, Cosenza, Crotone

 

Caratteristiche Biologiche ed Agronomiche

Sinonimi: “BECCO DI CORVO”,“OLIVONA”,“NICASTRESE”,“CATANZARESE”,“CUMIGNANA”,“SQUILLACIOTA”,“POLICASTRESE”, “BORGESE”,
"NICASTRESE", "CORTALESE", "CATANZARESE", "CUMIGNANA" E ALTRI.

Areali di diffusione: presente in tutta la Calabria. Predomina nell’intera provincia di Catanzaro; è diffusa in maniera rilevante nelle province di Crotone e Cosenza e in percentuali ridotte nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria. Entra nella DOP Olio extra vergine d’oliva “Bruzio”.
Come tutte le varietà antiche e molto diffuse è costituita da una popolazione multiclonale con differenze significative sia fenotipiche che genetiche tra le diverse entità. Caratterizzata da vigoria media si presta molto bene alla raccolta meccanica delle drupe, con l’uso di scuotitori, e con rese variabili dall’80% al 95%. E’ autosterile quindi necessita d’opportuni impollinatori. Negli oliveti tradizionali si riscontrano come varietà impollinatrici la “Ottobratica”, la “Romanella”, etc. L’invaiatura è tardiva e scalare, l’inoliazione è precoce e concentrata, la resa in olio varia secondo l’epoca di raccolta.
Resistente al freddo e alla rogna, raramente è stata riscontrata affetta da verticillosi, mentre è molto sensibile al cicloconio, alla mosca e alla zeuzera. Le produzioni sono abbondanti ma alternanti. L’epoca ottimale di raccolta varia dalla seconda metà d’ottobre a novembre per le olive destinate all’estrazione dell’olio, anticipata di circa un mese per quelle da tavola.
Olio con caratteristiche organolettiche e sensoriali buone che nell’insieme indicano olii di buona qualità. Autosterile, per questo necessita d’opportuni impollinatori. Le produzioni sono abbondanti ma alternanti. Circa il 97% del prodotto è destinato all’estrazione dell’olio e, nonostante le buone caratteristiche merceologiche, appena il 3% alla concia. La resa in olio è sui valori medi.

Caratteri Morfologici

-

Albero


La pianta è di media statura, tipicamente assurgente. Il tronco è cilindrico, provvisto di un pedale ricco di ovuli e con notevole attività pollonifera.

Vigoria: Media
Portamento: Assurgente
Densità della chioma: Media

Ramo fruttifero

Ramo fruttifero

Ramo fruttifero

I rami si presentano di colore chiaro e piuttosto assurgenti, sopratutto negli oliveti a sesto ridotto. Internodi lunghi.

Portamento: variabile-assurgente
Lunghezza: media
Lunghezza internodi: media (cm 2,24 +/- 0,68)
Rami anticipati: medio

Foglia

Foglia

Foglia

Di forma ellittico-lanceolata, a colorazione verde chiaro nella pagina superiore, mentre in quella inferiore si presenta di colore verde-grigio. La foglia è quindi lunga, non molto larga, con larghezza max spostata verso l'apice, leggermente iponastica.

Forma: Ellittica (L/I < 4)
Curvatura longitudinale: Iponastica
Lunghezza: Media (5-7 cm)
Larghezza: Media (1-1,5 cm)

Infiorescenza

Infiorescenza

Infiorescenza

La mignola risulta poco sviluppata, formata da un rachide principale con fiori semplici e ravvicinati, generalmente crociata semplice per la presenza di un solo racemolo basale.
L'epoca di fioritura è precoce, comunque oscillante in rapporto ad ambienti climatici e altimetrici diversi. L'aborto dell'ovario medio è risultato del 23,41%. Cultivar praticamente autosterile. Particolarmente elevata risulta la formazione di pseudodrupe. Nelle prove di interfertilità i migliori risultati sono stati ottenuti con la "Nocellara messinese": alleg. 2,30 %.
Un buon impollinatore è presumibilmente l'oleastro.

Lunghezza media: Corta (< 25 mm)
N° fiori: Basso (< 18)

Drupa

Drupa

Drupa

Frutto grosso, di forma ellissoidale, asimmetrico, con la parte apicale mammellonata, fornito di un caratteristico umbone ben evidente. Le lenticelle, sul frutto immaturo, sono grandi e ben visibili, mentre su quello maturo non sono più visibili.
La maturazione intesa come colorazione, è piuttosto scalare e si completa piuttosto tardi (dic

Colore (a maturazione): Nero
Invaiatura (epoca di): Tardiva
Forma: Ellittica (L/I= 1,25-1,45)
Simmetria: Asimmetrico
Posizione diametro max: Centrale
Apice: Rotondo
Umbone: Presente
Base: Arrotondata
Peso: Alto (4-6 g)
Lenticelle: Numerose
Dimensione lenticelle: Grandi

Nocciolo

Nocciolo

Nocciolo

Forma: Ellittica (L/I>1,8-2,2)
Simmetria: Leggermente asimmetrico
Peso: Elevato (> 0,45 g)
Posizione diametro max: Apicale
Superficie: Rugosa
Solchi fibrovascolari: Mediamente numerosi
Andamento solchi fibrovascolari: Irregolare
Profondità solchi fibrovascolari: Media
Forma della base: Appuntita
Forma dell’apice: Rotondo
Terminazione dell’apice: Mucronato

Il rapporto polpa/nocciolo è di 86,21 all'epoca della raccolta.

Altre informazioni


MARCATORI MOLECOLARI UTILIZZATI (Olviva): N° 18 loci SSR
Loci analizzati e lunghezza degli alleli

DCA3 DCA4 DCA5 DCA7 DCA9 DCA13
237-253 130-130 194-208 141-147 162-198 124-140
DCA14 DCA15 DCA16 DCA17 DCA18 EMO90
179-191 246-266 126-154 117-127 179-179 188-192
EMOL GAPU45 GAPU71B GAPU101 GAPU103 UDO43
200-200 179-195 130-144 192-218 150-186 174-218

Nicolò GM Cultrera, Roberto Mariotti, Vania Sarri, Fiammetta Alagna, Consolacion Guerrero Ruiz, Martina Rossi, Livia Lucentini, Marilena Ceccarelli, Luciana Baldoni. Revealing high levels of variation within olive genes. Plant Genome (inviata alla rivista)

Caratteristiche Chimico Fisiche

Composizione acidica (% +/- d.s.)

Acido miristico (%): 0,01 +/- 0.01
Acido palmitico (%): 14,83 +/- 0.91
Acido palmitoleico (%): 1,70 +/- 0,22
Acido stearico (%): 2.83 +/- 0,48
Acido oleico (%): 72,83 +/- 0,68
Acido linoleico (%): 6,04 +/- 0.35
Acido linolenico (%): 0,46 +/- 0,16
Acido arachico (%): 0,44 +/- 0,08
Acido eicosenoico (%): 0,20 +/- 0,12
Acido behenico (%): 0,12 +/- 0,02
Acido Lignocerico (%): 0,08 +/-0,03

Rapporto tra acidi grassi
Insaturi/saturi: 4,59
Monoinsaturi/polinsaturi: 11,47
Oleico/linoleico: 12,07

Fenoli totali: (mg ac. caffeico/Kg olio)= 143.6

Resistenza all’irrancidimento: 8.9 ore

Caratteristiche Organolettiche

Buono il punteggio del saggio organolettico. Alta la percentuale d’acido oleico. Medio il valore del rapporto acidi grassi insaturi-acidi grassi saturi, mentre è alto il rapporto acidi grassi monoinsaturi-polinsaturi. Nel complesso medio il contenuto in fenoli totali.
Olio di buona qualità, meritevole di essere valorizzato commercialmente.

Profilo Sensoriale

Clicca qui per ingrandire

Clicca qui per ingrandire

 
Punteggio sensoriale medio: 60
Odore: fruttato di oliva di lieve intensità con lieve odore di altra frutta, soprattuto mela.
Sapore: delicato, lievemente amaro e piccante, con leggero sapore di mandorla, lievemente dolce.
Fruttato d’oliva di media intensità con lieve sentore d’altra frutta, decisa la mandorla. Al gusto prevale la mandorla accompagnata dall'erba. Amaro e piccante mediamente percepiti.

Grafico
Profilo sensoriale eseguito da ICQ-RF – dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agro-alimentari nell’ambito dell’Azione 3.3 del Piano di settore olivicolo oleario

Certificazione Fitosanitaria

Scarica il file allegato

Note

Bibliografia

Olviva – Progetto interregionale per la riqualificazione del vivaismo olivicolo: caratterizzazione varietale, sanitaria e innovazioni nella tecnica vivaistica 2006 – 2011 (Mipaaf, Regione Puglia – Area Politiche per lo Sviluppo Rurale, Conferenza delle Regioni e delle Provincie Autonome, Università degli Studi di Moro)

Il germoplasma olivicolo calabrese - Isol - Reg. Calabria - Co.R.Ass.Ol. - Comunità europea con il contributo U.E. Reg. CE 528/98 - 2407/01

Contributo allo studio delle principali cultivar di olivo presenti in Calabria – Istituto sperimentale per l’Olivicoltura di Cosenza

L’accessione “Carolea - OLVIVA-CAL01” con stato sanitario virus-esente è registrata nel Sistema Nazionale di Certificazione ai sensi del DM 20/11/2006

Varietà caratterizzata nell'ambito del Piano di settore olivicolo-oleario (Mipaaf)

Torna ai risultati della ricerca