1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Torna ai risultati della ricerca

Arno

Accessione: -
Centro di Moltiplicazione:
Provvedimento di iscrizione e data:
Termine di validità dell'iscrizione:
Indicazione di privativa o marchio protetto:
Costitutore:
Destinazione Produttiva: Cultivar a duplice attitudine

Zone di produzione

Basilicata: Matera, Potenza

 

Toscana: Grosseto, Livorno

 

Caratteristiche Biologiche ed Agronomiche

Origine e diffusione
Ottenuta a Bolgheri (LI) nel 1971 da E. Bellini, presso il Centro di Studio (oggi Ivalsa) sulla propagazione delle Specie Legnose del CNR e l'Istituto di Coltivazioni Arboree (oggi Dipartimento di Ortofrutticoltura) dell'Università degli Studi di Firenze, dall'incrocio "Picholine x Manzanilla"; isolata a Scarlino (GR) nel 1978 con il numero di selezione FI-OL.037.027 e valutata sopratutto nel Metapontino (MT) dal 1989 al 2000. Resa nota per la diffusione nel 2000; si presume sia protetta da brevetto d'invenzione e pertanto tutelata dalle leggi che regolano le novità vegetali.

Caratteristiche biologiche e agronomiche
Fioritura: mediamente abbondante, con infiorescenze ascellari, si completa in circa 12-15 gg, anche se nei primi 3 gg il 70% circa dei fiori raggiunge l'antesi.
Allegagione dei frutti: si svolge in un arco di 8-10 gg e raggiunge il 3,8%, i frutticini iniziano a essere visibili dopo 15 gg dall'antesi.
Cascola dei frutticini: risulta del 50% entro l'ultima decade di agosto, successivamente il fenomeno si riduce e oltre l'80 % delle drupe rimaste giunge a maturazione commerciale.
Accrescimento dei frutti: si completa entro la prima decade di ottobre, in tale periodo le drupe raggiungono un peso medio di 6,2.
Epoca di invaiatura: ha inizio nell'ultima decade di settembre e si completa alla fine di ottobre.

Caratteri Morfologici

-

Albero


vigoria: media
portamento: assurgente dei rami principali e fruttiferi che risultano numerosi e uniformemente distribuiti su tutta la chioma

Ramo fruttifero


lunghezza: media (internodo 20 mm)
corteccia: di colore verde scuro nel ramo di più anni, verde chiaro in quello dell'annata
lenticelle: rare, piccole e grigie

Foglia


dimensione: piccola (lunga 55,2 mm, larga 11,43 mm)
forma: lanceolata corta
colore: verde nella pagina superiore e grigio-verdognolo in quella inferiore
lamina: piatta
larghezza: la massima larghezza è situata nella parte medio-apicale
nervatura centrale: mediamente evidente
apice: prevalentemente dritto, con mucrone corto circa 0,5 mm

Infiorescenza


lunga in media 35,1 mm, con 3-4 racemoli ravvicinati; porta mediamente più di 20 fiori

Drupa


Pezzatura: media (diametro polare 26,2 mm)
Diametro trasversale: 20,9 mm
Peso: 6,2 g
Forma: ovoidale, simmetrica in A e B
Apice: rotondo
Base: troncata
Cavità peduncolare: profonda
Buccia di colore rosso vinoso
Lenticelle evidenti, uniformemente distribuite su tutta la superficie

Caratteristiche Chimico Fisiche

-

Caratteristiche Organolettiche

-

Note

Bibliografia

Miglioramento genetico dei fruttiferi a Firenze
Università degli Studi di Firenze - Dipartimento di Ortofrutticoltura

Torna ai risultati della ricerca