1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Torna ai risultati della ricerca

Casaliva

Accessione: -
Centro di Moltiplicazione:
Provvedimento di iscrizione e data:
Termine di validità dell'iscrizione:
Indicazione di privativa o marchio protetto:
Costitutore:
Destinazione Produttiva: Cultivar da olio

Zone di produzione

Lombardia: Brescia

 

Veneto

 

Caratteristiche Biologiche ed Agronomiche

Sinonimi
Drizzar, Drezzeri, Calma, Casalì, Casalin, Casalivo, Olivo Casalino, Olivo Gentile, Zentil, Bagoler, Drizer, Drezzeri, Drissar, Drizar.
E' risultata autocompatibile; nei suoi riguardi i migliori impollinatori sono apparsi: Trepp, Less e Pendolino. Si è rivelata a sua volta buona impollinatrice di: Moraiolo, Frantoio, Rossanello, Trep, Less.

E' la cultivar più diffusa in tutta la regione, in forza della sua produttività pressochè costante anche in condizioni non ottimali di coltivazione. Resa: 22-23%

Caratteri Morfologici

-

Albero


Albero di buon vigore, dal portamento gentile, con chioma globoso-allungata e di colore scuro, con molti rami penduli. I rami di 1-3 anni sono di colore grigio-chiaro ed hanno portamento pendulo. Paragonato alla cultivar Raza se ne distingue per la chioma più fitta, il colore più scuro del fogliame e delle branche vecchie.

Foglia


Le foglie sono ellittico-lanceolate, di buon spessore, cuoiose, di solito piatte, di rado leggermente tegenti, con larghezza massima talora spostata nella metà distale. Terminano con breve, sottile ed acuto mucrone. La pagina superiore è di colore verde scuro; quella inferiore di color grigio chiaro quasi argenteo. Sul ramo, le foglie più vecchie sono di solito inserite ortogonalmente; le più giovani hanno portamento obliquo verso l'alto.

Dati biometrici medi:
lunghezza mm 59,54
larghezza mm 14,92
RD= 3,99 +- 0,046

Infiorescenza


Le infiorescenze hanno una lunghezza media di 34 mm, talora sono ramificate, con verticilli distanziati; recano in media 16 fiori; la mignolatura è di solito abbondante e costante. L'aborto dell'ovario è limitato, rispetto ad altre cultivar, ed interessa circa il 5% dei fiori.
La fioritura è precoce e contemporanea a quella di Raza.

Drupa


Le drupe sono generalmente obovate simmetriche, talora ellissoidali allungate, un pò appiattite da un lato; la calotta peduncolare è appiattita, con cavità conica stretta e profonda; quella stilare è arrotondata e senza traccia di residuo stilare. L'epicarpo, abbastanza resistente, dopo l'invaiatura ha colore rosso-scuro violaceo non uniforme, con lenticelle evidenti, chiare, irregolarmente distribuite; a maturità completa il colore è quasi nero, con lievi riflessi viola scuri, e le lenticelle, sempre chiare, sono puntiformi, piccolissime, appena evidenti.
La Casaliva raggiunge per ultima la maturità completa.
100 drupe: gr 184,20
polpa: 76 % del volume dell'intera drupa.
Diametro polare mm: 19,02 +- 0,0333
Diametro trasversale mm: 12,956 +- 0,0595
RD=1,497 +- 0,007

Nocciolo


I noccioli sono ellissoidali allungati, tendenti alla forma obovata; la calotta stilare è arrotondata e provvista di breve rostro appuntito; la calotta peduncolare è rastremata;i fasci fibrovascolari sono molto evidenti e reticolati, adagiati in solchi di solito più profondi nel terzo prossimale. La superficie compresa fra i solchi è liscia. 100 noccioli pesano in media gr 47,20 ed hanno un volume di cc 44,80.

Dati biometrici medi
Diametro polare mm: 15,325 +- 0,0905
Diametro trasversale mm: 7,875 +- 0,0374
RD= 1,996 +- 0,019

Altre informazioni


Caratterizzazione genetico molecolare

Nicolò GM Cultrera, Roberto Mariotti, Vania Sarri, Fiammetta Alagna, Consolacion Guerrero Ruiz, Martina Rossi, Livia Lucentini, Marilena Ceccarelli, Luciana Baldoni. Revealing high levels of variation within olive genes. Plant Genome (inviata alla rivista)

Caratteristiche Chimico Fisiche

-

Caratteristiche Organolettiche

-

Note

Bibliografia

Scheda descrittiva fornita dalla Regione Veneto ai fini dell’iscrizione al Registro varietale dell’Olivo come da Decreto Legislativo 124 del 2010.

Contributo allo studio delle cultivar di olivo del Lago di Garda. Da Olivicoltura gardesana – Comunità del Garda – Officina Grafica Contardi Verona 1962

Varietà caratterizzata nell'ambito del Piano di settore olivicolo-oleario (Mipaaf)

Torna ai risultati della ricerca