1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Piani di Settore
 

Torna ai risultati della ricerca

Castiglionese

Accessione: ARSSA UNIBA 01
Centro di Moltiplicazione: Centro di Conservazione per la Premoltiplicazione c/o Università degli Studi di Bari
Provvedimento di iscrizione e data: Approvato il 6 novembre 2009
Termine di validità dell'iscrizione: 6 novembre 2039
Indicazione di privativa o marchio protetto: OEU 0128
Costitutore: UNIBA
Destinazione Produttiva: Cultivar da olio

Zone di produzione

Abruzzo: Pescara, Teramo

 

Caratteristiche Biologiche ed Agronomiche

Sinonimie: Dritta (in alcune zone del teramano).

Areale di coltivazione: cultivar coltivata in prevalenza in provincia di Teramo in particolare nella valle del fiume Fino, nelle colline dell'atriano e del rosetano: in misura minore tale varietà è coltivata anche in diversi comuni della Provincia di Pescara. A Castiglione tale cultivar occupa buona parte della superficie oliverata e da ciò deriva il suo nome.
E' una cultivar con produttività media e costante; l'epoca di raccolta è medio-precoce e si colloca tra la III decade di ottobre e la I decade di novembre: questa varietà presenta una elevata cascola con il progredire del1a maturazione (20 % nella II decade di novembre), per cui la massima quantità di olio raccoglibile ha un andamento decrescente già dai primi di novembre. Una raccolta anticipata è consigliabile anche al fine di ottenere un prodotto con migliori caratteristiche organolettiche, con un contenuto più alto di polifenoli totali che generalmente non abbondano in questa cultivar. Buona la risposta alla raccolta meccanica.
Per quanto riguarda le avversità parassitarle è soggetta agli attacchi della mosca olearia; resiste bene alla rogna, un po' meno alla carie.
E' una cultivar aurosterile con un elevato aborto fiorale; si è adattata sia nelle zone di media e alta collina che in quelle litoranee.

Caratteri Morfologici

-

Albero

Albero

Albero

L 'albero ha portamento espanso (è l'unica cultivar abruzzese il cui portamento potrebbe definirsi "semi-pendulo"), chioma folta ed elevata vigoria; la pianta è di taglia grande.

Ramo fruttifero

Ramo fruttifero

Ramo fruttifero

I rami nella parte bassa della chioma sono lunghi, esili, decisamente penduli e fruttiferi; gli internodi sono lunghi.

Foglia

Ramo fruttifero - Foglia - Drupa - Nocciolo

Ramo fruttifero - Foglia - Drupa - Nocciolo

La foglia è di colore verde-scuro e di dimensioni grandi; essa presenta curvatura della lamina in senso trasversale (elicata): questo è un carattere tipico della cultivar che la rende distinguibile dalle altre.

La drupa è di forma ellissoidale, con base troncata e apice sub-conico. Le dimensioni del frutto sono medie (1,96 - 2,53 gr.) con polpa in percentuale variabile tra l'80,2 % e l'84,8 %. Le drupe alla raccolta sono per la maggior parte completamente invaiate e di colore che varia dal rosso vinoso al nero corvino.

Altre informazioni


Caratterizzazione molecolare
Marcatori molecolari: microsatelliti
Loci analizzati: 6

Nicolò GM Cultrera, Roberto Mariotti, Vania Sarri, Fiammetta Alagna, Consolacion Guerrero Ruiz, Martina Rossi, Livia Lucentini, Marilena Ceccarelli, Luciana Baldoni. Revealing high levels of variation within olive genes. Plant Genome (inviato alla rivista)

Caratteristiche Chimico Fisiche

La resa in olio è medio-bassa, in torno al 14-16 %; l'olio è di buona qualità, fruttato e poco amaro. Buona la lavorabilità delle olive.

Caratteristiche Organolettiche

-

Note

Bibliografia

Olivi d'Abruzzo - Contributo alla conoscenza del germoplasma olivicolo autoctono F. Pietrangeli, A. Russo (Regione abruzzo - Direzione agricoltura, Arssa - Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo - Abruzzo, Federabruzzo - Servizio di assistenza tecnica e divulgazione agricola, Reg. CE 528/99 2136/02)

Scheda descrittiva fornita ai fini dell’iscrizione al Registro varietale dell’Olivo come da Decreto Legislativo 124 del 2010.

Varietà caratterizzata nell'ambito dell'Azione 3.3 del Piano olivicolo-oleario nazionale (Mipaaf)

Torna ai risultati della ricerca